Cuori di carciofo e vitello

INGREDIENTI Strumento: Tegame
Rivestimento: ceramica_01

6 cuori di carciofo, 6 fettine di fesa di vitello da ca. 30 gr l’una, battute sottilissime, 6 fettine di prosciutto crudo, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 2 o 3 foglie di salvia, 30 gr di burro, farina, olio extravergine di oliva, sale e pepe

Cuori di carciofo e vitello

PREPARAZIONE

Nel tegame far scaldare un cucchiaio di olio con poca acqua, sistemarvi i cuori di carciofo, salare e cuocere a fuoco lento coperti, per pochi minuti fino a quando saranno diventati teneri, toglierli dal tegame e far raffreddare. Amalgamare il formaggio, il prezzemolo, il burro, sale e pepe; con questo composto farcire i carciofi. Allargare sul piano di lavoro una fettina di carne, poggiarvi sopra un fetta di prosciutto e un carciofo, chiudere la fettina come fosse un pacchetto, legare con un pezzo di filo refe da cucina. Infarinare gli involtini, farli dorare nel tegame con poco olio e 2 o 3 foglie di salvia. Bagnare con il vino, far evaporare a fuoco vivo, salare e pepare, coprire e cuocere per circa 3-4 minuti, se necessario, aggiungere un po’ di brodo caldo (la preparazione non deve essere asciutta). A cottura ultimata, eliminare il refe, tagliare a metà gli involtini e disporli su un piatto da portata, con la parte del carciofo rivolta verso l’alto, ben visibile. Passare il fondo di cottura con un colino e servire.

Lo sapevi che...

Se hanno il gambo lungo e sono molto freschi, i carciofi si possono conservare per alcuni giorni immersi in un contenitore con un po’ di acqua, come un qualsiasi mazzo di fiori. Requisito fondamentale per un buon carciofo è ovviamente la freschezza: deve essere ben sodo e senza macchie.