Petto d’anatra all’arancia

INGREDIENTI Strumento: Piastra Smokefree
Rivestimento: Whitech

per la marinata: 1,5 dl di vino bianco secco, 4/5 arance, 3 cucchiai di Grand Marnier
per i petti d’anatra:
600 gr di petto d’anatra (2 petti), sale e pepe

Petto d’anatra all’arancia

PREPARAZIONE

Per 4 persone. Per la marinata: marinare il petto d’anatra per 2 ore nel vino bianco aromatizzato con 2 arance pelate e tagliate a fette. Spremere l’arancia e unire il succo alla marinata. Ridurre a fiammifero la parte gialla della scorza di un’arancia ben lavata, sbollentarla per qualche secondo e tenerla da parte per la salsa e per la decorazione. Per i petti d’anatra: togliere la carne dalla marinata, asciugarla e con un coltello affilato praticare alcuni tagli obliqui sulla pelle del petto formando dei rombi, che faranno uscire in cottura la maggior parte del grasso. La cottura sarà effettuata su una Piastra smokefree molto calda per un tempo che sarà tanto più lungo quanto più alto sarà lo spessore dei petti, i quali verranno posti sulla Piastra prima dalla parte della pelle e girati dall’altro lato solamente al termine della cottura. Salare, pepare, far riposare la carne per 15 minuti circa, tagliarla e servirla con la salsa all’arancia. Per la salsa: in una padella versare il succo d’arancia, il liquore e le scorze, ridurre il liquido di circa la metà. Regolare di sale e pepe e, tolta dal fuoco, unire alla salsa il burro freddo a fiocchetti emulsionando con una frusta.

Lo sapevi che...

Le anatre si considerano carni rosse, quindi se arrostite vanno cotte al sangue o rosate, come se fosse carne di manzo.