Spaghetti ai tre pomodori

INGREDIENTI Strumento: padella
Rivestimento: ceramica_01

420 gr di spaghetti, 70 gr di pomodori secchi al naturale, 600 gr di pomodori ramati ben maturi, 150 gr di pomodori confit , 1 cipolla, 1 spicchio di aglio, basilico, timo, origano, peperoncino, 2 cucchiai di olio extra-vergine di oliva, 3 cucchiai di aceto, zucchero, sale

Spaghetti ai tre pomodori

PREPARAZIONE

Per il pomodoro fresco: tuffare per qualche secondo 200 gr di pomodori in acqua bollente, passarli sotto l’acqua fredda, quindi pelarli e privarli dei semi; tagliarli in piccola dadolata e metterli in un colino con un po’ di sale. Preparare i rimanenti 400 gr di pomodori confit (vedi pagina accanto). Per i pomodori secchi: lavare i pomodori secchi e lasciarli in bagno per mezz’ora, sbollentarli per 8-10 minuti in acqua bollente con 3 cucchiai di aceto, scolarli e tagliarli a striscioline. Scaldare 2 cucchiai di olio nella padella, far appassire la cipolla e l’aglio tritati, unire mezzo peperoncino e i pomodori secchi, farli insaporire per pochi minuti, aggiungere i pomodori freschi e infine quelli confit, continuare la cottura per mezz’ora circa. Cuocere gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata e versarli sulla salsa calda, mescolare e decorare con foglioline di basilico.

Consiglio dello chef

Come si preparano per la cottura: il pomodoro va spellato (basta immergerlo per un istante in acqua bollente) e privato dei semi; così facendo si elimina la componente più acida. La polpa ottenuta si può utilizzare in infinite preparazioni: tagliata a dadini, come guarnizione o condimento, frullata per preparare fresche salse crude o appena scottate. I pomodori si abbinano facilmente con tanti ortaggi; una ratatouille o una semplice peperonata sono validi esempi. Con formaggio caprino fresco, condito con olio, sale, pepe e aromatizzato con erbe fini. Una dadolata di pomodoro fresco, condita con olio, sale e pepe è ottimo come accompagnamento a un branzino cotto a vapore o altro pesce al forno.