Vellutata dei quattro sensi

INGREDIENTI Strumento: Casseruola
Rivestimento: Antiaderente

3 O 4 PORRI, 2 O 3 PATATE MEDIE, 1,5 LT. BRODO VEGETALE, 100 GR. ORZO PERLATO, 100 GR. PANNA FRESCA, UN MAZZETTO ERBA CIPOLLINA, OLIO D’OLIVA EXTRAVERGINE, SALE E PEPE, CIPOLLA, CAROTA, SEDANO, UNA FOGLIA DI ALLORO, GAMBI DI PREZZEMOLO, TIMO

Vellutata dei quattro sensi

PREPARAZIONE

Tagliare i porri a rondelle, lavarli, sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a cubetti. Scaldare la casseruola a fuoco medio, aggiungere l’olio d’oliva e versare i porri, dopo qualche minuto unire le patate. Far cuocere il tutto per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Togliere dalla piastra, aggiustare di sale e pepe e frullare il composto. Preparare il brodo vegetale: nella stessa casseruola mettere un litro e mezzo d’acqua, aggiungere una cipolla, una carota e poco sedano, unire il mazzetto guarnito (gambi di prezzemolo, una foglia di allora e timo), sale due cucchiai e far bollire a fuoco vivace all’inizio e a fuoco medio dopo i primi 10 minuti; cuocere per 30 minuti circa. Passare il brodo vegetale da un colino tenendone da parte circa 200 grammi. Scaldare la stessa casseruola a fuoco medio e inserire il passato di porri e patate assieme al brodo; portare a ebollizione. Aggiungere l’orzo perlato e far bollire dolcemente per circa 40 minuti. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere la panna fresca e l’erba cipollina. Servire calda o tiepida.

L'idea in più

Da ricordare: questa crema si può servire con crostini di pane in sostituzione dell’orzo, allora si chiamerà zuppa. L’erba cipollina va tagliata con la forbice o con il coltello, mai frullata o pestata e non va mai cotta